Dimensione testo » A+ | A–

Legambiente nazionale chiede al Ministero dell’Ambiente di partecipare al tavolo tecnico sul porto

Share
Print Friendly, PDF & Email

 

Egr. Ministro dell’Ambiente
Alfonso Pecoraro Scanio

 

Oggetto: tavolo tecnico sul porto commerciale di Marina di Carrara (MS)

 

Il circolo di Carrara della nostra associazione ci ha messo a conoscenza che presso il suo Ministero, ed in particolare presso la Direzione per la Qualità della Vita, si è aperto il tavolo tecnico in oggetto.

Sappiamo che a termini di legge a tale tavolo tecnico partecipano, oltre agli organismi tecnico politici del suo Ministero ed agli Enti Locali territorialmente competenti, anche varie rappresentanze delle parti economiche e sociali coinvolte; ad oggi ci risultano già convocati, ad esempio, i rappresentanti dell’Autorità Portuale, delle Associazioni di categoria delle imprese e dei lavoratori marittimi, delle Associazioni di operatori turistici, quali i balneari.

Riteniamo opportuno che tra le parti coinvolte debba essere presente almeno un rappresentante delle Associazioni di tutela dell’ambiente e del territorio riconosciute a livello nazionale ed accreditate presso il Ministero, scelto tra le associazioni che hanno competenze in materia e che più si sono adoperate localmente per questo argomento.

Legambiente ha lavorato molto, a livello locale, fin dagli anni passati, per le problematiche legate all’ampliamento ed alla ristrutturazione dello scalo di Marina di Carrara, con le relative bonifiche imposte per i siti inquinati, impegnandosi in più occasioni, anche con studi ed azioni di sensibilizzazione, per la difesa della costa, per la tutela della salute e per la salvaguardia dell’ambiente e del territorio carrarese.

Con la presente vogliamo, pertanto, proporle di inserire un rappresentante della nostra associazione, affinché al tavolo tecnico possa essere portato un fondamentale contributo di conoscenze e sensibilità locali in materia di protezione dell’ambiente e di tutela del territorio.

Certi di un favorevole accoglimento, La ringraziamo per l’attenzione prestataci e con l’occasione Le porgiamo i nostri più cordiali saluti.

4 agosto 2006
Legambiente Nazionale

 



Per saperne di più:

Sul porto commerciale e turistico e sul water front:

Basta al consumo del litorale: ospitare il porto turistico all’interno di quello commerciale (13/12/2010)

Porto turistico: le osservazioni al progetto Caltagirone (19/9/2010)

Dal processo partecipativo sul water front: una lezione di democrazia (19/7/2010)

Il percorso partecipativo sul water front promosso da AmareMarina: quale futuro per il fronte mare? (30/6/2010)

Porto turistico: un protocollo d’intesa nell’interesse di chi o a favore di che cosa? (3/1/2010)

Le manovre per l’ampliamento del porto. Le associazioni scrivono al Ministro dell’Ambiente (13/1/2007)

 


Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *