Dimensione testo » A+ | A–

Legambiente chiede l’avvio del contratto di Torrente del Carrione

Share
Print Friendly, PDF & Email

Carrara, 11 agosto 2015

 

Al presidente del Consorzio di bonifica 1 –Toscana Nord
Ismaele Ridolfi
info@cbtoscananord.it

 

Oggetto:   richiesta di avvio del Contratto di Torrente del Carrione

Legambiente guarda da tempo con grande interesse ai Contratti di fiume come strumento di pianificazione dal basso che, suscitando la partecipazione attiva della popolazione e delle sue espressioni organizzate e raccogliendo le idee e le esigenze di tutti i portatori d’interesse, giunga a far convergere le migliori energie in un piano largamente concertato di gestione globale e coerente del territorio (sicurezza idraulica, qualità delle acque, pianificazione territoriale, ecc.).

Abbiamo pertanto accolto molto favorevolmente l’iniziativa dell’Urbat di promuovere questo strumento attivando otto contratti di fiume in Toscana, tra i quali quello del T. Carrione. Considerato che oltre la metà di essi sono già stati avviati, siamo a chiedere l’avvio del percorso anche per il Contratto del Torrente Carrione.

Facciamo presente che, nell’ambito della partecipazione alla proposta di Piano di gestione del rischio alluvioni (PGRA) dell’autorità di bacino Toscana Nord, abbiamo recentemente presentato un documento particolarmente accurato che, partendo dall’analisi delle cause locali del rischio alluvionale, giunge a proporre alcune misure innovative (ripristinare gli alvei oggi occupati dalle strade montane, ricostruendole a mezza costa; ridurre gli apporti detritici agli alvei rimuovendo i ravaneti recenti; restituire spazio e naturalità al Carrione delocalizzando le segherie; ritirare il progetto del porto turistico e dell’ampliamento del porto commerciale; mettere in sicurezza le aree ad elevata pericolosità idraulica, mantenendole però inedificabili).

Riteniamo che tale documento (allegato alla presente) possa costituire un nostro primo stimolante contributo per il Contratto del Torrente Carrione e che questo, a sua volta, possa rappresentare un potente supporto di partecipazione e di consenso per favorire la definizione e, soprattutto, l’attuazione di un PGRA del Carrione particolarmente avanzato ed efficace.

Confidando nell’accoglimento della nostra richiesta si porgono distinti saluti.

Legambiente Carrara, la presidente Mariapaola Antonioli

Legambiente Toscana, il presidente Fausto Ferruzza

Allegato:
Partecipazione alla Proposta di Piano di gestione del rischio alluvioni: contributo per il T. Carrione (7 luglio 2015)
 



Per saperne di più:

Sulle alluvioni locali:

Carrione: le proposte di Legambiente per il piano di gestione del rischio alluvioni  (7/7/2015)

 Toscana Nord: Progetto di Piano di Gestione Rischio Alluvioni, Proposta (Giugno 2015: PDF, 11 MB)

 PGRA, Rapporto Ambientale: Valutazione Ambientale Strategica (Giugno 2015: PDF, 14 MB)

 PGRA: Relazione e criteri generali di indirizzo per il Distretto Appennino Settentrionale (Dicembre 2014: PDF, 1,2 MB)

Alluvioni: le segherie di Carrara nel dossier “Effetto Bomba”  (18/6/2015)

La maggioranza cerca le cause dell’alluvione? Si guardi allo specchio!  (28/1/2015)

Carrara: le alluvioni procurate. Come difenderci  (VIDEO, 15/12/2014)

Basta alluvioni: meno opere, miglior politica urbanistica  (15/11/2014)

Alluvione di Carrara: chiediamo scelte coraggiose (lettera a Rossi)  (12/11/2014)

 Scandalo Carrione: “Legambiente, inascoltata Cassandra” (Articolo di M. Imarisio sul Corriere della Sera, 6/11/2014)

Dopo l’alluvione: cambiare prospettiva  (6/11/2014)

Carrara: dopo l’alluvione serve un’idea sana di sviluppo (20/11/2012)

Esposto alla Procura: il Comune ha scelto di allagare Miseglia ad ogni pioggia (12/11/2012)

Dopo l’alluvione: il Magra, scavato e “ripulito” è ora più pericoloso. Lettera-esposto di Legambiente (15/6/2012)

Alluvione nel basso Magra: vere e false soluzioni (VIDEO 28/1/2012)

Alluvione Lunigiana: cause e soluzioni (conferenza Sansoni) (VIDEO 10/12/2011) durata: 38′

Alluvione Lunigiana. Legambiente alle Regioni: basta alibi, stop al cemento (28/11/2011)

Aulla, l’alluvione prevista da Legambiente (VIDEO 7/11/2011)

Terre nei ravaneti: rischio di frana e alluvione (VIDEO 22/11/2011)

Aspettando la prossima alluvione: gli interessi privati anteposti alla sicurezza (26/3/2007)

In attesa della prossima alluvione: porre ordine alle cave (15/3/2007)

Alluvione Carrara: analisi e proposte agli enti (11/10/2003)

Carrione, sicurezza e riqualificazione: un binomio inscindibile (Conferenza su alluvione: Relazione di Giuseppe Sansoni, 17/3/2006: PDF, 3,2 MB)

Fenomeni di instabilità sui ravaneti (Conferenza su alluvione: Relazione Giuseppe Bruschi, 11/10/2003: PDF, 1,1 MB)

Cave, ravaneti, alluvione: che fare? (Conferenza su alluvione: Relazione Piero Sacchetti, 11/10/2003: PDF, 37 KB)

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *