Dimensione testo » A+ | A–

Operazione#NONTISCORDARDIME’ allo Zaccagna: Scuola sostenibile con Legambiente

Share
Print Friendly, PDF & Email

L’entusiasmo è stato il filo conduttore della giornata nel verde del giardino dell’Istituto Domenico Zaccagna. Una mattina all’insegna della didattica ecologica e dell’amore per l’ambiente.

Gli studenti hanno aderito con gioia e spontaneità al progetto,  promosso da Legambiente con le scuole. Quindi è stata una mattina di impegno nel verde per studentesse, studenti, docenti e per i volontari di Legambiente di Carrara che per ben cinque ore – solo una pausa veloce per riprendere fiato – hanno collaborato nella potatura, pulizia del giardino, sistemazione dell’area pertinenziale della scuola, un bel polmone verde che può essere apprezzato sia nella bellezza dei colori sia come spazio nei momenti di pausa.

Gli studenti che hanno partecipato hanno potuto condividere l’esperienza della “didattica ambientale” e della cura del giardino della propria scuola, dell’impegno condiviso per migliorare l’ambiente di lavoro ed educare al rispetto del bene comune. Una didattica di cittadinanza attiva, di educazione al rispetto dell’ambiente, di esempio positivo da imitare, di impegno condiviso e di acquisizione di competenze di socializzazione, stare insieme, migliorare l’ambiente e migliorarsi.

Gli studenti hanno potuto mettersi alla prova, sperimentare capacità relazionali, competenze comunicative, gestire situazioni nuove e impreviste, comprendere il concetto di educazione alla salute, al benessere, alla cura dei beni comuni. Al centro del progetto ci sono i giovani che si confrontano con competenze di cittadinanza attiva, di solidarietà, in un ambiente di apprendimento efficace, un ecosistema di persone e territorio, ovvero un progetto è piena in sintonia con le linee di Europa 2020 e Agenda ONU 2030, per uno sviluppo intelligente, sostenibile, inclusivo.

I volontari di Legambiente hanno contribuito a tutto il lavoro e hanno fornito suggerimenti utilissimi. L’organizzazione ha funzionato e l’esperienza potrà essere rinnovata come progetto da condividere anche in futuro. Quindi un grazie a tutti per l’impegno e la solidarietà, alla Prof. Paola Antonioli Presidente di Legambiente Carrara, al Prof. Pino Sansoni che ha seguito le operazioni documentandole, grazie a tutti i volontari e agli studenti, ai docenti, ai collaboratori che si sono prodigati, al Dirigente Scolastico che ha creduto in questa iniziativa.

(Chiarella Lagomarsini)

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *