Dimensione testo » A+ | A–

Il comitato di Miseglia sul futuro impianto lavaggio: studiare ora l’impatto e agire preventivamente

Share
Print Friendly, PDF & Email

 

Il Comitato Cittadino Costituito CCC di Miseglia, giovedì scorso 28 luglio, dopo il precedente incontro con il Sindaco Angelo Zubbani, ha incontrato, questa volta, l’Assessore all’Ambiente, Andrea Vannucci.

L’incontro ha avuto per tema la tipologia di interventi e di opere da mettere in atto per contrastare l’imminente inquinamento ambientale generato dal traffico camion nel tratto Miseglia Bassa/Canalie del nuovo impianto di pese e di lavaggio che verrà a breve realizzato.

Il problema dell’individuazione delle corrette misure antinquinamento per la zona di Miseglia, dunque, continua a perdurare nonostante i molteplici incontri, tra Comune e Comitato, concertati per risolverlo.

Come per stessa ammissione dei tecnici e dei politici del Comune di Carrara, Assessore all’Ambiente in testa, il fenomeno inquinamento, in quel tratto di paese, sarà di notevole portata, soprattutto per quello che riguarda l’inquinamento acustico rispetto a quello delle emissioni dei gas di scarico.

Non esattamente di questo avviso è il Comitato Cittadino Costituito CCC che, invece, sostiene una diversa tesi, ovvero che il futuro inquinamento ambientale sarà, indubbiamente, di proporzioni notevoli, concordando in questo con il parere espresso dal Comune di Carrara, ma credendo, al contrario e  fermamente, che l’inquinamento generato dalle emissioni dei gas di scarico dei camion sarà elevatissimo e tale da mettere in serio pericolo la salute degli abitanti di Miseglia, per poi tornare in accordo con il parere espresso dal Comune di Carrara per ciò che riguarda la mole enorme d’inquinamento acustico che verrà prodotta.

Pertanto le misure antinquinamento da adottare devono riguardare entrambi i fenomeni inquinanti, gas e rumori, e non far predominare uno o l’altro, come invece pare sia orientata  l’Amministrazione Comunale.

Da ricordare che il nodo cruciale intorno al quale NON si trova, fino ad oggi, comprensione fra le parti consiste nella scelta discutibilissima, da parte del Comune di Carrara, di non adottare nessuna misura antinquinamento prima dell’apertura dell’impianto, rimandando ogni intervento ad un successivo monitoraggio e misurazione dell’inquinamento a traffico camion avviato, mentre il Comitato Cittadino Costituito vuole che le misure antinquinamento vengano poste in essere, giustamente, prima che l’impianto apra.

La soluzione a una parte di questa tensione è venuta da uno dei delegati del Comitato Cittadino Costituito CCC, che ha lanciato, all’Assessore all’Ambiente, la proposta di compiere, nel tempo restante alla conclusione della realizzazione dell’impianto, uno studio di un campione di camion che dovranno, a pieno carico, compiere lo stesso percorso che sarà praticato da tutti i camion marmiferi una volta che l’impianto sarà pienamente operativo.

Questo esperimento, anche se non porterà a un risultato reale di quello che sarà poi il vero inquinamento, sicuramente fornirà un indice di riferimento e un elemento tangibile di discussione con l’Amministrazione Comunale per trattare la messa in opera di misure antinquinamento prima che l’impianto apra, poiché fino ad oggi, quelle espresse dal Comune di Carrara, risultano essere pure speculazioni, che come tali, rimangono sul puro piano della fantasia; ad esempio sostenere che tutto lo smog prodotto dal traffico camion sarà trascinato via dal vento, in direzione mare, per una sorta di immaginaria azione riparatrice della natura attraverso il canale naturale della vallata, non ricordando che i venti perenni e immutabili non caratterizzano il territorio della penisola italica, ma sono un evento naturale esclusivo di paesi nordici molto distanti dalle zone mediterranee.

L’Assessore all’Ambiente Andrea Vannucci ha accolto la proposta del CCC reputandola idonea e fattibile, e dopo le doverose vacanze estive, darà incarico alla Provincia di avviare questo studio con la partecipazione attiva della popolazione di Miseglia espressa nei suoi rappresentanti delegati.

Il CCC si augura che, dopo il meritato riposo delle vacanze, l’incarico di questo studio venga affidato con una certa velocità e con altrettanta sollecitudine venga posto in essere.

La popolazione di Miseglia era particolarmente in allarme riguardo all’esito di questo incontro con l’Assessore all’Ambiente Vannucci, esito che la popolazione ha atteso in ansia e con le dita incrociate nella piazza di Miseglia affidando fiduciosa la sorte della propria cittadina ai 4 rappresentati delegati incaricati dall’intera comunità di rappresentare gli interessi collettivi e individuali rivolti alla tutela incondizionata della salute per tutto ciò che concerne il tema dell’inquinamento.

Un grazie, quindi è doveroso, alla popolazione di Miseglia che partecipa sempre attivamente e congiuntamente con spirito fraterno ad ogni iniziativa volta a mantenere il paese sano e senza problemi, unita da una dignità encomiabile che domina ogni tipo di circostanza avversa trasformando ogni situazione sfavorevole in un vantaggio.

Carrara il 31/07/2011
La Popolazione di Miseglia

I Delegati Rappresentati del Comitato Cittadino Costituito (CCC):
Maruska Musetti
Emiliano Musetti
Giampaolo Barontini
Alfieri Tonelli

 



Per saperne di più:

Sul nuovo impianto di lavaggio camion di Miseglia bassa:

Impianto pese e lavaggio: tutto da rifare? (21/10/2012)

Sorpresa: si affrontano i problemi della strada dei marmi. Carrara sta diventando un Comune normale? (21/9/2012)

Nuovo impianto di lavaggio camion: il Comune non ripeta l’errore della vicenda polveri (8/7/2011)

Minimizzare l’impatto del futuro impianto di lavaggio camion (30/6/2011)

Nuovo lavaggio camion: il comitato rivendica il diritto di decidere sul proprio futuro (30/6/2011)

Nuovo lavaggio camion di Miseglia: il comitato chiede un incontro alla Progetto Carrara (28/6/2011)

Lettera aperta ai camionisti: preferite i camion puliti o i camion fermi? (10/4/2010)

Il nuovo impianto di lavaggio camion nasce sotto i peggiori auspici (27/2/2010)

Futuro lavaggio camion di Miseglia: gli abitanti chiedono prevenzione degli impatti (19/1/2010)

I nuovi impianti lavino anche la carrozzeria dei camion (8/11/2008)

 


Share
NOVITÀ  
Il marmo di Carrara: una maledizione?
Le Alpi Apuane in pericolo

(VIDEO disponibile solo fino al 14 dicembre)

 

Alberature stradali di Carrara:
un patrimonio da riqualificare

Relazione sulle alberature tenuta il 15 nov. alla Biblioteca civica (testo e immagini)