Dimensione testo » A+ | A–

Sorpresa: si affrontano i problemi della strada dei marmi. Carrara sta diventando un Comune normale?

Share
Print Friendly, PDF & Email

 

La strada dei marmi: un toccasana per la città, ma i problemi non mancano

La strada dei marmi, pur migliorando nettamente la vivibilità urbana, ha mostrato fin dalla sua apertura, una serie di problematiche, soprattutto per gli aspetti più trascurati nella progettazione.

Ne sanno qualcosa i residenti di Miseglia bassa, costretti a tenere le finestre chiuse per il rumore infernale generato dalle ventole di asciugatura dell’impianto di lavaggio e dalla galleria S. Croce che, come una canna di fucile, spara proprio sull’abitato di via dei Campi il rumore dei camion e dei ventilatori. Provvisoriamente il problema è stato affrontato spegnendo l’asciugatura, che sarà riattivata non appena saranno eseguiti interventi di riduzione della rumorosità delle ventole. Poiché il rumore è accentuato dall’elevata velocità dei camion in galleria, sarà installato un autovelox.

 

L’impianto di pese e lavaggio: oggi genera più problemi di quanti ne risolva

Attualmente i problemi generati dall’impianto di lavaggio superano quelli da esso risolti. Infatti, mancando le sbarre, i camion attraversano il tunnel in un baleno; così, non solo non vengono lavati (né asciugati), ma escono sgocciolando sul piazzale e sulla strada acque fangose che, disseccando, generano polveri. Per evitarlo, saranno installate sbarre (e telecamere) che costringeranno i camion a stazionare nel tunnel; ad interventi fatti, i camion saranno così lavati ed asciugati. Sarà inoltre istituito il lavaggio di tutta l’area asfaltata, con adeguata frequenza.

Un altro inconveniente è l’appannamento dei vetri e degli specchietti, a causa del flocculante presente nell’acqua di lavaggio; si sta valutando la fattibilità di un risciacquo finale con acqua pulita.

 

Il paradosso degli aspiratori antipolveri: generano rumore e sollevano polveri

Paradossalmente, gli aspiratori collocati sulla volta delle gallerie, sebbene concepiti per ridurre la polverosità, la aumentano poiché la corrente d’aria generata solleva polveri dalla sommità dei cassoni dei camion. Al momento i ventilatori sono stati disattivati, ma l’elevata polverosità li riattiva automaticamente. Per ridurre le polveri, oltre al lavaggio della strada, il Comune sta perciò predisponendo un’ordinanza che estende ai camion che trasportano scaglie la copertura del cassone.

 

Tanti problemi, ma c’è la volontà di risolverli

In maniera analoga si stanno affrontando altri problemi: di notte le luci delle gallerie, oggi accese con inutile spreco, saranno spente (salvo l’illuminazione di sicurezza); il transito mattutino e serale dei camion (fuori dell’orario consentito) è già stato fortemente ridotto collegando le telecamere al comando di polizia e si sta predisponendo la sanzione del ritiro del libretto di circolazione; sarà accorciato il cordolo che delimita le corsie dirette alle pese; sarà insonorizzato o trasferito il generatore elettrico presso via Foce, e così via.

 

La notizia clamorosa: Carrara sta diventando un Comune normale?

Tutto ciò può apparire una banale cronaca di dettagli tecnici, ma in realtà è una notizia clamorosa: per la prima volta a Carrara i problemi legati al transito dei camion vengono affrontati con l’intento di risolverli, anziché di eluderli. Tutti ricordano che per anni l’amministrazione ha opposto una ostinata quanto stolta resistenza all’adozione di misure di abbattimento delle polveri sottili, giungendo alla violazione dell’ordinanza che imponeva una giornata di fermo camion dopo tre superamenti del limite di legge e alla mancata applicazione dell’ordinanza del tribunale; perfino l’istituzione della pattuglia fissa della polizia municipale è stata vanificata dal numero irrisorio di sanzioni (2-3 al mese, contro le 255 violazioni giornaliere da noi rigorosamente documentate).

Verificheremo che i buoni intenti siano effettivamente attuati e non mancheremo di segnalare problemi e proposte di soluzione. Va però osservato che se le amministrazioni precedenti avessero seguito l’atteggiamento costruttivo oggi adottato i problemi di polveri e rumori sarebbero già stati risolti da anni. Esprimiamo perciò apprezzamenti alla VIII commissione che sta affrontando questi problemi in maniera seria, per risolverli davvero. Nel rallegrarci che Carrara stia diventando un Comune normale ci auguriamo che, a differenza del passato, le nostre proposte saranno almeno prese in seria considerazione.

Carrara, 21 settembre 2012
Legambiente Carrara



Per saperne di più:

Sul nuovo impianto di lavaggio camion di Miseglia bassa:

Impianto pese e lavaggio: tutto da rifare? (21/10/2012)

Il comitato di Miseglia sul futuro impianto lavaggio: studiare ora l’impatto e agire preventivamente (31/7/2011)

Nuovo impianto di lavaggio camion: il Comune non ripeta l’errore della vicenda polveri (8/7/2011)

Minimizzare l’impatto del futuro impianto di lavaggio camion (30/6/2011)

Nuovo lavaggio camion: il comitato rivendica il diritto di decidere sul proprio futuro (30/6/2011)

Nuovo lavaggio camion di Miseglia: il comitato chiede un incontro alla Progetto Carrara (28/6/2011)

Futuro lavaggio camion di Miseglia: si costituisce il comitato (23/6/2011)

Lettera aperta ai camionisti: preferite i camion puliti o i camion fermi? (10/4/2010)

Il nuovo impianto di lavaggio camion nasce sotto i peggiori auspici (27/2/2010)

Futuro lavaggio camion di Miseglia: gli abitanti chiedono prevenzione degli impatti (19/1/2010)

I nuovi impianti lavino anche la carrozzeria dei camion (8/11/2008)

I video sulle possibili misure di riduzione delle polveri sottili, ostinatamente respinte dal sindaco:

Alla polizia non piace l’ordinanza camion puliti (VIDEO) (VIDEO, 31/10/2011) durata: 20’ 39”

La banda del buco (le cave di Carrara a Report) (VIDEO, 3/4/2011) durata: 20’

2011 Odissea nelle polveri (VIDEO, 4/2/2011) durata: 7’ 55”

Le polveri evitabili – 3. (quelle del sindaco) (VIDEO, 16/9/2010) durata: 18’ 05”

Le polveri evitabili – 2. L’impianto della vergogna (VIDEO, 25/8/2010) durata: 10’ 51”

Le polveri evitabili – 1. I camion del marmo (VIDEO, 25/4/2010) durata: 8’ 55”

I bisonti del marmo: polveri a volontà (VIDEO, 15/4/2010) durata: 7’ 13”

Sulle inefficienze dell’impianto di lavaggio camion di Torano:

Appello al tribunale. Non vanificare la giustizia, dare immediata attuazione all’ordinanza Ermellini (5/7/2011)

La strategia del Comune sulle polveri: un disastro per la città (7/2/2011)

Lavaggio camion di Torano: le nostre proposte per l’impianto della vergogna (20/9/2008)

Le polveri evitabili – 2. L’impianto della vergogna (VIDEO, 25/8/2010) durata: 10’ 51”

Il Comune, pur di non adeguare l’impianto di lavaggio camion, preferisce spendere di più in avvocati (20/1/2011)

Sui trucchi del sindaco Zubbani per rendere innocua l’ordinanza (del suo predecessore Conti) sul fermo camion dopo 3 superamenti:

Gli scrupoli di coscienza del sindaco: come raggirare i cittadini, evitare i fermi camion e non sentirsi un verme? (24/1/2011)

Ordinanza fermo camion: la beffa del sindaco. Uscire dal Far West, ripristinare la legalità (15/5/2008)

Superstizione o trucco? Venerdì porta sfortuna (ai camionisti). Per tutti gli altri giorni li salva l’angelo Zubbani (29/9/2009)

Sul mancato rispetto dell’ordinanza comunale da parte dei camion, per omessi controlli della polizia municipale:

Dopo il video sui controlli dei camion: nuova richiesta di incontro a sindaco e polizia (11/11/2011)

Alla polizia non piace l’ordinanza camion puliti (VIDEO) (VIDEO, 31/10/2011) durata: 20’ 39”

Camion con scaglie sporgenti: in un solo giorno 50 violazioni (come i camion multati in due anni e mezzo) (8/9/2011)

La querela a Legambiente: un passo falso che non giova alla polizia municipale (9/8/2011)

Controlli sui camion: Legambiente querelata per diffamazione dal sindacato di polizia (5/8/2011)

La polizia municipale controlla davvero i camion del marmo? (1/7/2011)

Controlli camion: persistono le omissioni della polizia municipale (7/6/2011)

Mancati controlli sui camion: l’assessore Dell’Amico smentisce il sindaco e se stesso (12/5/2011)

La polizia non controlla i camion? Ecco i nostri controlli fotografici (3/5/2011)

Incontro “giovani, sentinelle della legalità” sulle polveri sottili: l’intervento di Legambiente (28/3/2011)

Omessi controlli sui camion del marmo: Legambiente chiede un incontro alla comandante della polizia municipale (21/3/2011)

Ecco i dati dei controlli sui camion del marmo. La polizia chiude gli occhi? (21/3/2011)

Fanghi su via d’arroccamento: stavolta la polizia municipale merita un encomio (10/2/2011)

La polizia municipale controlli la pulizia delle vie d’arroccamento (8/2/2011)

Lettera aperta alla comandante: la Polizia municipale non riconosce l’ordinanza comunale? (22/10/2010)

Polizia municipale: perché non dà il suo contributo a ridurre le polveri sottili? (19/10/2010)

Ancora giornate di fermo camion, grazie all’incuria di camionisti, sindaco e polizia municipale (30/10/2009)

Cassoni a tenuta. La polizia ammette: per 3 anni nessun controllo; adesso iniziamo (col sistema più inefficace e ingiusto) (20/3/2009)

Controlli (non) effettuati sui camion: sindaco e polizia municipale sollecitati a rispondere (17/1/2009)

Mancati controlli sui camion: le responsabilità della polizia municipale (4/12/2008)

Controlli sui cassoni a tenuta: richiesta formale a sindaco e polizia (28/11/2008)

Richiesta alla polizia municipale: controllare il rispetto dell’ordinanza sui camion del marmo (11/10/2008)

 


Share
NOVITÀ  
Il marmo di Carrara: una maledizione?
Le Alpi Apuane in pericolo

(VIDEO disponibile solo fino al 14 dicembre)

 

Alberature stradali di Carrara:
un patrimonio da riqualificare

Relazione sulle alberature tenuta il 15 nov. alla Biblioteca civica (testo e immagini)